RITIRO e VIAGGIO YOGA in INDIA

nella terra madre dello yoga

Parti per un viaggio alla Riscoperta di te

Dal 26 dicembre 2024 al 5 gennaio 2025
Ritiro di yoga e viaggio in Kerala e Maharashtra – India
con Alberto Vezzani

Madre India ti attira?

Molti di noi sentono una connessione indescrivibile con l’India.
Come un magnete al centro del cuore, avvertiamo un desiderio – una spinta.

Questo è il profondo richiamo della terra madre, Bharat Mātā, che ci chiama a casa a sperimentare la fonte degli insegnamenti dello Yoga, del Tantra non duale, della filosofia e delle pratiche che sono diventate strumentali alla nostra vita.

Dove andremo?

La prima parte del viaggio si svolgerà nel Kerala, in uno splendido Resort Ayurvedico nel quale potrai praticare Anusara yoga ogni giorno e rigenerarti seguendo la tradizione ayurvedica.

Qui potrai goderti la calma e la serenità dell’isola, con la sua aria fresca e incontaminata.
Il resort ti ospiterà nel suo patrimonio di case tradizionali, dotate di tutti i comfort moderni. Avrai a disposizione un ristorante con specialità del Kerala e menu vegetariano ayurvedico, mezzi per la navigazione all’interno delle lagune del resort, passeggiate nei villaggi e visite presso le realtà di artigianato tradizionale, incontrando la gente del posto.

Vicinissimo al Mar Arabico e alla spiaggia di ANDAKARANAZHY, recentemente dichiarata zona protetta. La spiaggia si trova a pochi km dal resort, facilmente raggiungibile e da cui è possibile ammirare il tramonto.

Guarda il video

La spiaggia, vicinissima al nostro resort

Il Kerala, regione del benessere nel sud dell'India

Il Kerala si affaccia sull’Oceano Indiano dalla parte del Mare Arabico. È formato da un tratto pianeggiante che percorre lo Stato in tutta la sua lunghezza, alle cui spalle, verso l’interno, si ergono le propaggini più meridionali dei Ghati occidentale.

Le coste sono pianeggianti lungo tutto lo Stato; nei pressi di Kochi vi sono le backwaters, un vastissimo sistema di lagune della lunghezza di 60 km, regno di mangrovie e foreste pluviali: sono tra le attrattive turistiche principali del Kerala. La vegetazione ricopre per intero lo stato, sia in pianura, dove abbondano le palme da cocco, sia nei tratti montuosi, dove vaste foreste si alternano a piantagioni di tè.

Il National Geographic Traveller ha descritto il Kerala tra le 50 destinazioni da vedere una volta nella vita.

  • Lignaggio e storia di Anusara® yoga.

  • Introduzione dei Principi Universali di Allineamento e delle tre A – Attitudine, Allineamento, Azione.

  • Le tre principali scuole filosofiche dello yoga e come i loro rispettivi punti di vista influenzano la pratica dell’hatha yoga.

  • Introduzione alla filosofia tantrica non-duale dello Shivaismo del Kashmir, inclusi i 36 tattva, con approfondimento del principio di pulsazione (Spanda) dell’Energia Universale.

  • Introduzione al pranayama e alla meditazione.

  • Pratica e studio degli asana dal Syllabus I di Anusara.

  • ULTERIORE ESPLORAZIONE DEI PRINCIPI UNIVERSALI DI ALLINEAMENTO INCLUSI I PRINCIPI SECONDARI, I SETTE LOOP E LE APPLICAZIONI TERAPEUTICHE PER LA PARTE SUPERIORE E INFERIORE DEL CORPO.

  • Approfondimento della filosofia tantrica non duale, la cosmologia, e i tattva, Shiva e Shakti.

  • Introduzione agli “Yoga Sutra di Patanjali”

  • Anatomia e chinesiologia dei principali gruppi muscolari del corpo

  • Gli aspetti terapeutici di Anusara Yoga

  • Pratica e studio degli asana dal Syllabus II

  • Approfondimento di pranayama e meditazione.

  • Una profonda rivisitazione dei Principi di Allineamento primari e secondari.
  • Introduzione alla “Bhagavad Gita”.
  • Il corpo sottile: nadi, chakra, kundalini, kosha e sharira.
  • Pratiche più avanzate di asana, introduzione al Syllabus III, pranayama e
    meditazione

La shala yoga per le pratiche

Sessioni dinamiche di hatha yoga​ di Meditazione, e classi rigeneranti

La programmazione giornaliera include la meditazione guidata all’alba, la pratica di asana dinamica al mattino e la sessione rigenerante al pomeriggio.
Durante i primi 5 giorni saremo nel resort ayurvedico e sarà possibile prenotare massaggi e trattamenti ayurvedici.

Un capodanno molto speciale

In crociera sulle backwaters del Kerala

 

Le backwaters (acque interne), a ridosso delle spiaggie del Kerala di Alleppey, offrono una meravigliosa bellezza scenografica, fatta di piccole isole e del calore di un villaggio.

Potrai attraversare le incredibili coltivazioni di cocco e sperimentare la vita tradizionale, un continuo panorama tutto da scoprire attraverso le imbarcazioni tipiche del posto. Le forme d’arte tradizionali come il Kathakali e i tanti eventi affascinanti offrono un’esperienza memorabile. Il Kerala ha le più belle backwaters che possiate immaginare.

Il villaggio di Ezhupunna è famoso per le sue bellezze naturali, per le lagune, il tempio di Kotheshivapuram e quello di Thaicattussery.

 

 Con un volo interno arriveremo a Bombay, nello stato del Maharashtra

Visita a Bombay e...

Mumbai, la capitale dello stato indiano del Maharashtra, è uno spettacolare paradosso di caos e speranza, glamour e squallore, modernità e tradizione. Conosciuta come la Città dei Sogni, Mumbai – un tempo nota come Bombay – è uno splendido crogiuolo di culture e stili di vita.
La città assorbe tutto quanto nel suo tessuto, rendendolo unico. Dagli attori emergenti che lottano per sfondare sul grande schermo, alle superstar di Bollywood e ai grandi industriali, fino alle tribù di pescatori e gli abitanti delle baraccopoli.

Uno dei principali centri del Paese per quanto riguarda l’arte, la cultura, la musica, la danza e il teatro, Mumbai è una città dinamica e cosmopolita.

Qui ceneremo con vista sulla spiaggia di Juhu beach, la spiaggia più lunga di Mumbai, ma solo dopo aver onorato il Signore Ganesh nel suo tempio più venerato.

Ricevi le migliori benedizioni per il nuovo anno, direttamente da Ganesha

Il suo tempio, Siddhi Vinayak

Il Tempio di Siddhivinayak, nella zona di Prabhadevi, è un venerato santuario dedicato al Signore Ganesha ed è uno dei templi più significativi e frequentati di Mumbai.

Si ritiene che qui la statua di Ganesha si automanifesti ed esaudisca i desideri.
Il tempio ha raggiunto uno status popolare non solo perché si ritiene che il Ganesha nel tempio sia particolarmente potente, ma anche per la sua popolarità tra le star del cinema e i magnati dell’industria. È il tempio più ricco di Mumbai, poiché ogni anno riceve donazioni per 100 milioni di sterline dai devoti di tutto il mondo.

E con il permesso del figlio Ganesh, procediamo verso la coppia celeste Shiva e Parvati

Visita al complesso di Elephanta

Patrimonio dell’umanità dell’UNESCO, le Grotte di Elephanta sono un esempio di arte e architettura rupestre risalente all’India medievale.
Le grotte si trovano sull’isola di Elephanta o Gharapuri, situata a 11 km dalla città di Mumbai. Le cave di Elephanta che esistono oggi sono ciò che rimane di quelle che un tempo erano elaborate opere d’arte dipinte.

Offrono inoltre una vista straordinaria dello skyline di Mumbai. Questa collezione di templi rupestri risale al V-VII secolo e la maggior parte di essi è dedicata al Signore Shiva. Le grotte sono un’espressione d’arte e qui sono scolpite diverse immagini importanti, tra cui la “Trimurti” o Shiva a tre teste, il “Gangadhar”, una manifestazione del fiume Ganga mentre scende sulla terra, e l'”Ardhnareshwar”, una rappresentazione di Shiva e Parvati nello stesso corpo.

Entrare nel Cuore - Ganeshpury

Ho sentito questa attrazione dell’India molti anni fa, e da allora sono tornato quasi ogni anno.

Il principale viaggio annuale è diventato il momento clou del mio anno, perché ha un profondo impatto sull’esperienza. “Cambio vita.”  Quest’anno ci ritorneremo per uno straordinario viaggio nelle regioni sacre del Kerala e del Mahārāshtra nell’India del sud e quella occidentale

Il viaggio include

???

???

???

Per chi è questo viaggio?

Il nome Mahārāshtra significa letteralmente “il grande regno” ed è il luogo di nascita di alcuni dei più grandi poeti-santi dell’India. Si può sentire la loro presenza duratura nei templi del “Samadhi” che li onorano e attraverso la vigorosa tradizione kirtan nella regione.

Attraverso la pratica degli āsana, la meditazione, il canto, il pranayama, la filosofia tantrica non duale che infonderà le lezioni e le visite a questi luoghi sacri, ho creato e curato un’esperienza che, se desideri ardentemente connetterti con la storia spirituale dell’India, è davvero un dono.

È consigliato almeno 1 anno di pratica yoga in qualsiasi stile o scuola.

Se sei interessato ad una comprensione più profonda di te stesso e del tuo corpo e se desideri sviluppare strumenti che nutrano il tuo corpo, la mente e i tuoi talenti personali, questo corso di formazione è per te e ti invitiamo a partecipare.

In questa formazione ti portiamo ad accedere al tuo potere personale ed intraprendere con noi la trasformazione. Questo viaggio non approfondirà solo la tua pratica, ma risveglierà e farà progredire l’insegnante autentico e solido che è già dentro di te. Questo percorso ti immergerà in tutto ciò che riguarda lo yoga. Accenderà un amore sempre crescente per l’apprendimento, stimolerà la tua trasformazione personale e impegnerà le tue capacità di leadership.

Per poi entrare e concludere il nostro ritiro nel Cuore di tutti i luoghi sacri

Ganeshpury e Nityananda

Ganeshpuri è un piccolo villaggio a circa 80 km a nord di Mumbai. È un luogo potente per fare sadhana, pratica spirituale, e per meditare. È davvero raro visitare questo luogo senza sperimentare un’intensa Shakti, o energia spirituale, che qui sembra permeare ogni cosa.

Nityananda arrivò nel 1936 e soggiornò vicino alla fonte d’acqua calda del tempio di Bhimeswar Mahadev, il luogo dove oggi è costruito il suo tempio del Samadhi. Quando i devoti si moltiplicarono, si trasferì in un edificio chiamato Kailash Niwas, che è possibile visitare e dove sono esposte numerose immagini della sua vita.
Nityananda prese mahasamadhi in un altro edificio vicino, chiamato Banglorewala. I rituali tradizionali, tenuti dai brahmini del tempio, si svolgono quotidianamente in entrambi gli edifici.
In modo del tutto naturale, la dimora nella foresta di Bhagwan Nityananda ha cambiato la sua forma in quella di un villaggio molto frequentato.
Il Balbhojan è la manifestazione dell’amore sconfinato e della compassione di Baba per i bambini, che ha portato a preoccuparsi e a pianificare lo sviluppo ed il benessere soprattutto dei poveri e dei bambini locali. Questi includono la fornitura di pasti, l’abbigliamento, l’istruzione primaria, l’alloggio, l’assistenza sanitaria e, cosa più importante, la formazione del carattere. Così facendo, Baba dava l’esempio alla società e il Balbhojan era un simbolo della visione di Baba Nityananda per il futuro.
In media ogni giorno vengono sfamati 250 bambini, 1000 adulti e sadhu.

Ganeshpuri è una terra santa fin dai tempi antichi. Il saggio Vashistha, guru del Signore Rama, tenne qui una Yajna e, secondo le credenze dell’epoca, vi installò il Signore Ganesha in un tempio. Ganeshpuri è stata la dimora del misterioso e potente saggio Bhagwan Nityananda, che vi ha vissuto dal 1936 fino a quando ha lasciato il corpo nel 1961.

Il suo santuario del samadhi è oggi il punto focale del villaggio e attira molte migliaia di pellegrini ogni anno. Swami Muktananda, discepolo di Nityananda, fece di Ganeshpuri la sua stessa casa. Fondò il Gurudev Siddha Peeth Ashram in onore del suo maestro, l’ashram dove Alberto ha trascorso e appreso i fondamenti della sadhana.

Bhagavan Nityananda e la sua Grazia sono la fonte di ispirazione principale per il metodo Anusara yoga.

Per essere un villaggio così piccolo, Ganeshpuri racchiude molte ricchezze spirituali: c’è sempre moltissimo da sperimentare.
Il tempio è bellissimo, tranquillo e sereno. Entrando si avverte subito la calma e la serenità che scende spontaneamente su di noi: il resto del mondo scivola via.
L’attenzione al tempio è rivolta su Bhagwan Nityananda, dato che la maggior parte delle persone che visitano il tempio fissa lo sguardo sulla murti (statua vivente) e rimane immersa nel proprio Sè.

I fiori e le noci di cocco offerti vengono solitamente restituiti ai devoti dopo essere stati benedetti ai piedi di Bhagwan.
I grandi yogi praticavano qui le austerità, nei dintorni della montagna Mandagni, menzionata in molte scritture. Il fiume Tansa scorre nelle vicinanze. Bhagwan Nityananda ha scelto questo antico centro di grande energia spirituale per soggiornare e far rivivere la sua gloria immortale.

Percorreremo la strada dei grandi Siddha, in una pratica di yoga costante

Immersi nel sacro andremo anche...

ALLE SORGENTI DI ACQUA CALDA
Le sorgenti di acqua calda adiacenti al Samadhi Mandir e al Tempio di Shiva sono benedette da Bhagwan Nityananda. La leggenda narra che, durante la Yagna condotta da Maharshi Vashistha (e presieduta dalle Divinità), siano state create queste sorgenti con poteri curativi per il benessere degli onorevoli ospiti. Non c’è dubbio che il luogo possieda la sua forte divinità.
AL SHREE BHIMESHWAR MAHADEV MANDIR
Adiacente al Samadhi Mandir di Baba Nityananda si trova l’antichissimo tempio di Shree Bhimeshwar Mahadev. Questo luogo era completamente desolato, con pochissimi pellegrini, finché Baba non arrivò nel 1936 e si stabilì accanto a questo tempio. In seguito spostò la sua residenza nel suo Ashram chiamato “Vaikuntha”. Ben presto, il Tempio di Bhimeshwar Shiva e l’Ashram di Vaikuntha divennero un potente centro di pellegrinaggio. Spesso l’acqua dal soffitto del tempio misteriosamente gocciolava sul pavimento e si trasformava in uno Shiva Lingam.
AL MANDIR DI BHADRAKALI
Il tempio della Devi Bhadrakali fu concepito da Baba Nityananda secondo il desiderio della stessa Devi e fu allestito per la prima volta nel suo ashram. Il tempio attuale sorse successivamente.
Al MANDIR DI GOPAL KRISHNA
Il Gopal Krishna Mandir ospitava in precedenza un’immagine in pietra di Nandi. Durante la costruzione la statua di Nandi doveva essere spostata, ma non fu possibile farlo nemmeno con quindici persone. Baba Nityananda allora consigliò di rompere una noce di cocco e il compito fu portato facilmente a termine. Baba stesso consacrò l’idolo del Signore Krishna e il Nandi di pietra fu trasformato nella mucca di Krishna. Ogni giorno fedelmente vengono celebrati la Puja e regolarmente Krishna Janmashtami.

E al tempio della Dea a Vajreshwari
A circa 3 km da Ganeshpuri, il famoso tempio della Devi Vajreshwari è sede di potenti shakti e attrae devoti da ogni dove.

Indice dei Contenuti Immersion. Prime 100 ore

Il corso per insegnanti di Yoga Anusara® yoga immersion è un programma di formazione che conduce alla scoperta di se stessi, attraverso un viaggio delizioso. Imparerai i fondamenti dell’elegante metodologia di Anusara Yoga e i Principi Universali di Allineamento che la caratterizzano, mentre approfondisci la straordinaria filosofia che li supporta. Esploreremo insieme la vasta storia dello yoga e le principali scritture, collegandone la saggia essenza alla complessità della vita moderna.

Terminata la formazione ti sentirai potenziata/o dai trasformanti insegnamenti dello yoga e di aver acquisito adeguatamente le informazioni riguardo al metodo, per applicarlo nella tua pratica e nella vita.

L’immersion è adatta a studenti di qualsiasi livello e insegnanti di hatha yoga desiderosi di approfondire la propria conoscenza delle pratiche e della tradizione yoga. Inoltre, offrendo una preparazione solida e completa, l’immersion costituisce un prerequisito per accedere al corso di formazione insegnanti Anusara® yoga Teacher Training.

Temi affrontati

Una tradizione millenaria e ininterrotta che è arrivata fino ai giorni nostri, adattandosi ai tempi e rinnovandosi per mantenere la sua efficacia. Anche ora che ha valicato i confini del subcontinente Indiano, in cui è nata e si è diffusa per almeno 3000 anni, fino ad uscirne meno di 150 anni fa per espandersi anche in occidente e diventare “patrimonio dell’umanità”.

La sua cosmologia tradizionale e quella tantrica rispetto alla Natura dell’Universo.

I 36 principi della creazione, cosa si intende per L’Assoluto e quale sia la natura della Realtà Ultima. Gli Attributi essenziali dell’Assoluto, i cinque aspetti chiave dell’Uno, il mondo relativo – inteso come incarnazione, il microcosmo. I cicli della Natura e della vita.

I 5 Atti Divini di Shiva, il gioco tra Occultamento e Rivelazione. Il ruolo fondamentale della Grazia – il potere stesso della rivelazione.

Il concetto di Maya, intesa come illusione rispetto al mondo per lo yoga tradizionale e come specchio magico che ribalta la realtà per la tradizione tantrica.

  • I 5 Kanchuka – Coperture

  • I 3 Mala

  • I 9 Rasa

    I 24+1 Tattva del sistema del Samkhya

  • Purusha – Prakriti

  • I 3 Guna – le qualità essenziali della Natura,

  • I 3 livelli della mente

  • I 20 principi (Tattva) del Corpo Fisico

  • Energia Cosmica – Shakti nel corpo

  • Il Respiro

  • Orientamento/Direzione spaziale

  • Il Sistema Pranico e i vari sistemi dei Chakra

Imparerai come tutto questo si relaziona con:

  • Il Corpo Fisico e la struttura dello scheletro

  • Il Modello Ottimale nella forma generale di tutte le posizioni

Dopo un’analisi di alcuni versi chiave degli Yoga Sutra, ci immergeremo, attraverso le tecniche insegnate da Patanjali, nelle pratiche corrispondenti.

Considerata la scrittura più trasversale al mondo, ha ispirato per due millenni gli Indiani e viene da tempo consultata anche da molti occidentali prima di prendere decisioni importanti. Tratta dal grande poema epico Mahābhārata, è un dialogo pieno di saggezza tra maestro e studente che avviene su di un campo di battaglia. Appena prima di iniziare a combattere la battaglia, viene impartita la più alta conoscenza dello yoga e del mistero della vita.

Principi Universali d’Allineamento
Le 3 A
Attitudine (la Volontà di essere, conoscere e fare) Allineamento (conoscere la Volontà)
Azione (manifestare la Volontà)
Punti Focali
Azioni Bilanciate
Appplicare le 3A in una posizione specifica Aprirsi alla Grazia
Energia Muscolare
Spirale Interna/Spirale di Espansione
Spirale Esterna/Spirale di Contrazione
Energia Organica
I Loop (I circoli di energia)
Altri Principi di Allineamento fondamentali Transizione (Vinyasa)

I Principi del Respiro nella Pratica Ujjayi Principi generali sul respiro negli Asana Principi specifici del Respiro

Le posture possono essere distinte per la categoria alla quale appartengono, tra cui le posizioni di riscaldamento e quelle in piedi, quelle sedute, le inversioni, gli equilibri sulle braccia, le torsioni, i piegamenti all’indietro, i piegamenti in avanti e le posture per l’apertura delle anche, le posizioni supine, quelle miste e le rigeneranti.
Ogni categoria ha i suoi principi generali, che potrai praticare e apprendere per poi insegnarle.

Gli allineamenti principali di:

  • Mani

  • Piedi

  • Anche (ischi)

  • Gambe

  • Ginocchia

  • Avambracci

  • Testa

Perchè scegliere questa formula di Teacher Training

La partecipazione al corso di formazione per insegnanti di Anusara Yoga, scandita da un fine settimana al mese e circa tre settimane di spazio prima dell’incontro successivo, permette e favorisce l’apprendimento proprio come da sempre insegnato negli ashram e nei Gurukula (le scuole di yoga tradizionali). In queste scuole si passa da una prima fase di ascolto (Śravaṇa), di ripetizione degli insegnamenti e di elaborazione personale (Manana) a una fase d’integrazione nella propria esperienza personale (Nididhyāsana). Questi tre passaggi sono fondamentali per permettere al processo di apprendimento di potersi dispiegare, richiedono un proprio spazio, un naturale periodo in cui lo studente possa assorbire gli insegnamenti e i contenuti, rielaborarli e integrarli nella propria vita e se già insegna nelle proprie lezioni di yoga.

Leggi i commenti di chi ha partecipato

Susanna Galli
Susanna Galli
Leggi Tutto
E chi si aspettava un viaggio così? Il programma pareva interessante, i luoghi da visitare e le attività allettanti. Ma l’abilità e la delicatezza di Alberto di introdurci gradualmente in una cultura sorprendente e di rendere un tour una profonda esperienza spirituale sono stati il vero valore aggiunto del viaggio. La simpatia, l'efficienza e l’umanità del tour operator hanno reso le giornate facili e divertenti. E l’accoglienza che ci è stata riservata dalle persone che abbiamo incontrato durante la permanenza hanno fatto il resto. Non solo non è mancato nulla (nemmeno la connessione!!!) ma non mi aspettavo tanto. Ripartirei subito!​
Federica Frattaroli
Federica Frattaroli
Leggi Tutto
Il viaggio è stato super! Dalle pratiche yoga alla meditazione ai luoghi visitati. La presenza di Alberto e l’efficienza dell’organizzazione hanno reso ogni parte del viaggio speciale. Se dovessi descrivere in una parola questa esperienza sceglierei “pienezza”, il sentire che ogni momento è carico di significato e di senso profondo e il percepire di farne parte. Ogni persona incontrata ci ha accolti e da subito la distanza che pure esiste tra la nostra cultura e la loro lascia il posto alla naturalezza di essere lì, di sospendere senza fatica la routine da cui ognuno proviene e aprirsi al nuovo in ogni direzione, all’esterno e all’interno. Sono partita per progredire nella pratica yoga e visitare per la prima volta l’India, ma ho imparato molto molto di più. Grazie!!
Marina Giannarelli
Marina Giannarelli
Leggi Tutto
Questo viaggio ritiro yoga è stato un'esperienza meravigliosa che ho avuto il piacere di condividere con un gruppo di persone speciali. Un particolare ringraziamento ad Alberto che ha reso possibile tutto questo.
Mara Palmeri
Mara Palmeri
Leggi Tutto
Viaggio meraviglioso organizzato alla perfezione grazie alla professionalità del tour operator Indiano che ha curato l'organizzazione e all'insegnante Alberto Vezzani che lo ha reso possibile.
Raffaele Di Fiandra
Raffaele Di Fiandra
Leggi Tutto
Che gioia, dopo il ritiro con Alberto sto benissimo, bene al lavoro, quando dormo, a casa con mia moglie e i figli, coi pazienti con i famigliari, con il mondo, c'ho un sorriso nel cuore che è una fiamma, bellissimo. Ero partito con le spalle bloccate e ora il mio fisioterapista quando mi ha visto mi ha detto: "non parlare a nessuno di questa esperienza oppure devo cambiare lavoro". Ringrazio ulteriormente Alberto per avermi aperto la strada sulla mia condizione, ora le mie spalle hanno riacquistato piena mobilità.
Precedente
Successivo

Alberto Vezzani

Mi dedico allo studio e alla pratica dello yoga in tutti i suoi aspetti tradizionali dal 2004, vivendo per lunghi periodi negli ashram della mia Guru in India e in America.

Sono un insegnante CATT Certified Advanced Teacher Trainer per l’Anusara® yoga il mio intento è di infondere e ispirare negli studenti una connessione intima al proprio cuore e guidarli ad esplorare in profondità e con sicurezza le proprie risorse interiori ed esteriori.

Nel 2012 ho dato vita a Yogare.eu, il primo studio di yoga online in Italia.

Insegno a Reggio Emilia, conduco corsi, workshop e training per insegnanti in Italia e ritiri in India.

Con infinita riconoscenza mi inchino ai miei maestri, insegnanti e studenti.

Alberto ha maturato nei suoi viaggi in India una rete di contatti e amicizie che gli hanno permesso di organizzare e guidare con successo ritiri e viaggi nella Madre India già dal 2016

Costi e modalità

DATE

dal 26 dicembre 2024 al 5 gennaio 2025

COSTO

SE SALDATO IN UN UNICA SOLUZIONE ENTRO IL 15 LUGLIO

Se non hai già qualcuno con cui dividere la stanza, gestiremo noi l’accoppiamento eventuale quando e se possibile, a seconda delle disponibilità delle stanze rimaste.

Il costo include le lezioni di yoga, tutti i pernottamenti e i pasti. I trasferimenti in gruppo via auto e bus, le mance che in India sono attese per ogni persona che presta un servizio.

Non include i voli di andata e ritorno e le Spese di volo interno da Cochin a Mumbai, circa 100€ A PERSONA (può variare durante la prenotazione). Non include eventuali taxi al di fuori di quelli di gruppo ne il costo del visto obbligatorio per l’India.

Bagaglio consentito all’andata: 15 Kg in stiva + Bagaglio a mano di 7 Kg.

Iscrizione al ritiro viaggio in India

A conferma della propria iscrizione al ritiro e viaggio è necessario versare una caparra di 1500 € tramite bonifico bancario o direttamente in Studio entro e non oltre il primo di ottobre e il saldo entro venerdì 01 novembre.

IBAN: IT94G0301503200000000311544 (intestare a: Vezzani Alberto)

Per viaggiare in India non sono richieste vaccinazioni specifiche.
È necessario un visto che si può fare direttamente online.

Contatti

Vorresti avere ulteriori informazioni o dettagli sul viaggio? Contattaci e ti risponderemo al più presto.

“Il Divino e l’individuo sono una cosa sola. Realizzarlo è l'essenza del Tantra non duale".

— Swami Lakshmanjoo